.
Annunci online

jangtsethoesam
"La casa della gentile disciplina"


"Insieme per la Birmania"


13 febbraio 2008

HAPPY LOSAR 2008

Sul tavolo della sala delle conferenze, della Biblioteca Comunale “Acclavio” (08/02/2008) le offerte della luce, come a richiamare le 10.000 candeline accese per la Birmania, durante la manifestazione del 10/10/2007 in Piazza della Vittoria a Taranto, quando l’attenzione sul dramma di quel paese era ancora alta e mondiale
Insieme per l’Ahimsa ha voluto dedicare il LOSAR (capodanno) tibetano (che quest’anno cadeva tra l’uno e il dieci febbraio) al popolo della Birmania, affinché il sogno di speranza di Aung San Suu  Kyi, leader del della Lega nazionale per la Democrazia,  premio Nobel per la pace e tuttora agli arresti domiciliari, si avveri, un sogno di libertà, di pace e di prosperità.
                                                                    
Sul leggìo il libro della straordinaria Aung San Suu Kyi: “ Lettere dalla mia Birmania” .
Durante la serata  <<Birmania: società civile e monachesimo.Un dramma ed un esempio per il mondo>> scorrevano sullo sfondo le bellissime foto di Gianna Tarantino“Preghiera a Taranto 10.000 candeline per la Birmania 10/10/2007”.
Ad apertura di serata Deborah Vasco in lingua tibetana e Lia D’Arcangelo in lingua italiana hanno recitato il Tesoro delle benedizioni rituale “del Buddha Sakyamuni”
Lia ha spiegato il significato del Losar e ha motivato la scelta del comitato “Insieme per l’Ahimsa” (nato a Statte -Ta- presso l’antichissimo sito del megalitico “Canale della Zingara”), che chiarisce le sue scelte in azioni e verbi per la pace.
Subito dopo è intervenuta la Prof.Cinzia Carducci, relazionando in maniera chiara e coincisa le posizioni dell’Ahimsa dal punto di vista di Mahatma Gandhi
Lia ha letto un manifesto in chiave poetica di quello che è la visione dell’Ahimsa (suo il testo)
A seguito l’intervento dello storico, Prof. Pieto Tamburrano, appartenente al “Comitato Cittadini Attivi” di Bernalda e Metaponto (MT), un’accurata analisi della Birmania dalle sue origini sino ad arrivare alla ferocia della dittatura dei giorni nostri e chiaramente alla rivolta dei monaci buddisti del 2007
La recitazione (da parte di Lia) del “Metta Sutta” (il Sutra dell’Amorevolezza=canto libero dei monaci birmani) simultanea al bellissimo video Free Burma, girato durante l’ormai nota manifestazione del 10 ottobre da: Ettore Vergara, Lorenzo Di Pierro e Francesca De Leonardo, ha suscitato profonde emozioni
Letizia Gangemi responsabile del gruppo di Taranto, Amnesty International, ha invitato i presenti a firmare gli appelli della “Campagna Cina”. Bello il suo intervento (LEGGI INTERVENTO) seguito dalla sua composizione il  Rap della pace”
Poi, Guglielmo Colombi Presidente dell’Associazione Saraswati di Taranto, ha illustrato la tragica situazione del popolo tibetano, mentre Deborah interprete dell’Istituto Jangtse Thoesam di Taranto, ha dibattuto sull’importanza di salvaguardare alcuni  monumenti buddisti tibetani che sono stati dichiarati dall’UNESCO, patrimoni dell’umanità: Potala, Norbulingka e Jokang ed altri che dovrebbero essere ancora inseriti: Monasteri di Gaden, Drepung e Sera
Giancarlo Magno, psicoterapeuta, riallacciandosi a quanto detto dalla relatrice Cinzia a proposito di Gandhi ha ribadito la scarsa attenzione dei media sulla recente ricorrenza dei sessant’anni dalla sua morte ed ha spiegato che la non-violenza è una pratica che tutti dovremmo attivare nella nostra vita quotidiana
Anna Pierri ha recitato con intensità Chiamami con i miei veri nomi di Thich Nhat Hanh
Ha concluso la serata l’intervento di Kali, invitata a parlare sulla fratellanza umana, che però ha preferito interagire con il pubblico e sperimentare energeticamente cosa può concretamente significare amare l’altro.
Kali ha affermato che è possibile cambiare la realtà trasformando in primis la propria mente che è di base una mente duale
Ormai si era fatto tardi, una parte del pubblico per niente stanco ha chiesto di poter incontrare ancora Kali che ci ha entusiasmato con l’audace tesi che basterebbero 40 persone per cambiare l’amara realtà di Taranto
Ci siamo dati appuntamento su questo blog, per divulgare data, luogo ed orario di un prossimo incontro con Kali
"Insieme per l’Ahimsa” ha in mente un grande progetto che ci sembra fattibile, innovativo e soprattutto creativo; vogliamo incontraci in tutti i quartieri della città, partendo dal suo cuore che è il borgo antico, per poi ritornarci….ma non vogliamo togliere l’effetto della scoperta, per il momento lasciamoci con la voglia di ricontrarci…
Ripetiamo i ringraziamenti:Alla Biblioteca Comunale Acclavio, in  particolare alla Direttrice Gabriella Massa che questo anno andrà in pensione, amabile persona che si è sempre dimostrata sensibile e disponibile
Al sindacato C.G.I.L. che gentilmente ci ha prestato il videoproiettore
Ad Anna Pierri, Cinzia Carducci, Deborah Vasco, Ettore Vergara, Francesca De Leonardo, Giancarlo Magno, Gianna Tarantino, Gigi Binetti, Giuse Ventura, Guglielmo Colombi, Kali, Letizia Gangemi, Lia D’arcangelo, Lorenzo Di Pierro, Mimmo Benegiano, Omar Semeraro, Pietro Tamburano
Ai 3 partnerships: Amnesty International, Centro Saraswati, Istituto Jangtse Thoesam
Al Ven Ghesce Namgyal che dall’India ci è stato vicino, porgendoci un caloroso felice Losar e al Ven. Lobsang Sanghye che ci ha suggerito il titolo della conferenza
Al  Comitato Cittadini Attivi di Bernalda e di Metaponto
Ad Aung San Suu Kyi e al popolo della Birmania
Al Mahatma Gandh
A S.S. Il Dalai Lama ed alla comunita’ dei profughi tibetani del Monastero di Gaden
A tutti i presenti tasci delek(buona fortuna)
Happy Losar a tutti gli esseri senzienti.

 

 

 





permalink | inviato da jangtsethoesam il 13/2/2008 alle 20:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 ottobre 2007

"INSIEME PER LA BIRMANIA"

 


 Foto gentilmete inviateci dall'amica Letizia di Amnesty International ,
( le bellissime  foto sono di Gianna Tarantino )
che ieri sera durante la manifestazione in Piazza della Vittoria di Taranto insieme ad altre importanti associazioni ( LEGGI LE ADESIONI ) è intervenuta a fianco dell' Istituto Jangtse Thoesam
a sostegno della Birmania ( FIRMA LA PETIZIONE )
La manifestazione si è svolta in un clima di pace e di armonia, abbiamo ascoltato gli interventi di Deborah Vasco, traduttrice del centro buddhista di Taranto ( Istituto Jangtse Thoesam ),
la preghiera Metta Sutta recitata da Lia,
la bellissima poesia di Thich Nhat Hanh recitata da Anna Pierri
"Non dire che domani scomparirò perché io arrivo sempre
guarda in profondità io arrivo ogni secondo
per essere un germoglio sul ramo a primavera
per essere un minuscolo uccello con le ali ancora fragili che impara a cantare nel suo nido
per essere un bruco nel cuore di un fiore
per essere un gioiello che si nasconde in una pietra
io arrivo sempre
per ridere e per piangere
per temere e per sperare
il ritmo del mio cuore è la nascita e la morte di tutto ciò che è vivo
io sono un insetto che muta la sua forma sulla superficie di un fiume
io sono l'uccello che alla primavera arriva a mangiare l'insetto
io sono una rana che nuota felice nell'acqua chiara di uno stagno
io sono il serpente che avvicinandosi in silenzio divora la rana
sono un bambino in Uganda tutto pelle e ossa
le mie gambe esili come canne di bambù
io sono il mercante di armi che vende armi mortali all'Uganda
io sono la bambina dodicenne profuga su una barca
che si getta in mare dopo essere stata violentata da un pirata
e io sono il pirata
il mio cuore ì ancora incapace di vedere e di amare
io sono un membro del polit boureau con tanto potere a disposizione
e io sono l'uomo che deve pagare il debito di sangue alla mia gente
morendo lentamente in un campo di lavori forzati
la mia gioia è come la primavera
così splendete che fa sbocciare i fiori su tutti i sentieri della vita
il mio dolore è come un fiume di lacrime
così gonfio che riempie tutti i quattro continenti
per favore chiamatemi con i miei veri nomi
così io possa udire tutti i miei pianti e tutte le mie risa insieme
cosicché io possa vedere che la mia gioia e il mio dolore sono una cosa sola
per favore chiamatemi con i miei veri nomi
cosicché io possa svegliarvi e cosicché la porta del mio cuore sia lasciata aperta
la porta della compassione."
E' intervenuto un esponente della Chiesa Evangelica Valdese
del WWF
e dell' Associazione Saraswati
Guglielmo Colombi ha letto un messaggio dell 'U.B.I.
Un centinaio di persone hanno partecipato  all'evento, sotto un cielo di lieve pioggia, molti hanno contribuito all'accensione delle tantissime candele e assistito in silenziosa commozione al rituale di preghiera del Venerabile Ghesce Namgyal , accompagnato da 4 Monaci provvenienti dal Monastero di Gaden
( India ).
In conclusione Deborah ha letto un messaggio del Ven. Lobsang Sanghye
Ringraziamo gli amici  Mario e Lorenzo per averci prestato l'impianto audio e il prezioso intervento della Protezione Civile
il comune di Taranto
e la provincia di Taranto
un particolare ringraziamento  a tutti coloro che hanno contribuito alle spese delle 10.000 candeline
e ora guardiamo le gradite foto dell'amico MASSIMO STRAGAPEDA  
Che tutto questo possa essere di buon auspicio per il popolo amico e fratello della Birmania







permalink | inviato da jangtsethoesam il 11/10/2007 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
"Il Mandala Risultante"
EVENTI
NEWS
brochure
INIZIAZIONI
interviste
Ritiri
interventi
spettacolo "TRIKAYA"
video & foto
corsi
conferenze
"Insieme per la Birmania"
corso di meditazione
mass media
S.S. il Dalai Lama
CERIMONIE
Sonam Cianciub
Insieme per l'Ahimsa
FREE TIBET
PREGHIERA
OLUS
VESAK
Appelli
programmi
CO.RI.TA

VAI A VEDERE

http://www.dalailama.com/
Jangtse Thoesam su Facebook
sito Jangtse Thoesam
Monastero di Gaden
Samantabhadra ( Roma )
Maitri ( Torino )
Jang Chub ( Bergamo )
Monastero di Pomaia
Geluk
Tibet & buddhismo in Italia
associazione Italia-Tibet
associazione U.B.I.
la_casa_della_gentile_disciplina
il Sentiero del Tibet
EWAM
motore di ricerca di siti buddhisti nel web
AMECO
http://www.dossiertibet.it/
Asia olus
Bodhi Path



SIAMO SOLIDALI CON IL POPOLO TIBETANO E ADERIAMO A TUTTE LE MANIFESTAZIONI PACIFISTE
ASSOCIATO ALLA GADEN JANGTSE FEDERATION-EUROPE

         
     
    (Chan Tze Tosam, l'unico centro
del sud d'Italia con un Lama residente)
ISTITUTO BUDDISTA MAHAYANA
      ( associato all' U.B.I. )   
   
         
     GUIDA SPIRITUALE:
IL VEN.GHESCE
THUBTEN NAMGYAL (dal 1998)

ascolta il mantra 

Tibet & Buddhismo italiano
 http://www.padmanet.com/

VIALE KENNEDY,15 LITORANEA SALENTINA
74020 LEPORANO-TARANTO
tel/fax: 0995334040
e.mail: jangtsethoesam@liero.it
sito:http://www.padmanet.com/ctt/default.htm     

Sul sito web troverete le informazioni
riguardanti il Maestro, il Centro stesso,
il programma, le adozioni a distanza a
beneficio dei tibetani che, come saprete
è un popolo profugo; sul sito troverete,
inoltre, una mappa che indica la precisa
posizione di dove ci troviamo.

 S.S. il XIV Dalai Lama Tenzin Ghyatso
(Oceano di Saggezza)


I MAESTRI DI GADEN CHE
HANNO UNA RELAZIONE
CON IL CENTRO DI GANDOLI

da sinistra verso destra i Venerabili Ghesce: Lobsang Sherab,
Thubten Namgyal, Sonam Gyaltsen e Sonam Cianciub
 il Ven. Lobsang Sangye
 e l'indimenticabile
Ghesce Ciampa Ghyatson, che é stato il primo Lama a
dare Insegnamenti nella città di Taranto

La bandiera tibetana sventola insieme a quella europea italiana
e tarantina (25 Aprile 2008)






Il primo centro Jangtse Thoesam (Chan Tze Tosam)
in Via Orazio Flacco, fondato dal Ven. Ghesce Sonam Cianciub
(anno 1997)

CERCA