.
Annunci online

jangtsethoesam
"La casa della gentile disciplina"


Diario


27 gennaio 2009

Il ven. Ghesce Namgyal ospite del centro ManomMani

  





CALENDARIO INCONTRI ANNO 2009

Guida Spirituale Ven GHESCE NAMGYAL

1 Febbraio

1 Marzo

5 Aprile

3 Maggio

14 Giugno

13 Settembre

18 Ottobre

15 Novembre


25 gennaio 2009

Appello per l’approvazione delle Intese tra lo Stato italiano e le Confessioni religiose


La Chiesa Apostolica
in Italia, la Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli Ultimi Giorni, la Chiesa Evangelica Valdese, la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa meridionale, l’Unione Buddhista Italiana, l’Unione Induista italiana, l’Unione italiana Chiese Cristiane Avventiste 7°Giorno hanno avviato una campagna di raccolta firme per sensibilizzare le istituzioni italiane ed i decisori politici affinché siano ratificate, il più velocemente possibile, le Intese religiose già negoziate con il Governo italiano.

Fin dal marzo 2000 l’UBI e il Governo Italiano, per regolare i reciproci rapporti, hanno stipulato l’Intesa prevista dall’art. 8 della Costituzione. Successivamente il Governo, per rendere operante l’Intesa così stipulata avrebbe dovuto presentare in Parlamento il relativo disegno di legge di approvazione, ma ciò non è mai avvenuto nonostante gli sforzi prodigati dall’UBI per sensibilizzare il mondo politico e sociale.

Nell’aprile 2007 il Governo Prodi ha ritenuto di rinnovare la firma dell’Intesa tenendo conto delle modifiche all’ordinamento nel frattempo intervenute (abolizione del servizio militare obbligatorio e introduzione dell’euro), in concomitanza con la stipula di nuove Intese con altre Confessioni religiose.

Pure in questa seconda occasione il Governo non ha poi presentato in Parlamento i disegni di legge di approvazione, anche se ha previsto la copertura di spesa nell’ambito della legge finanziaria per il 2008.

Al fine di sensibilizzare più efficacemente l’attuale Governo sul tema è stata costituita un’alleanza tra la Chiesa Apostolica in Italia, la Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli Ultimi Giorni, la Chiesa Evangelica Valdese, la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa meridionale, l’Unione Induista italiana, l’Unione italiana Chiese Cristiane Avventiste 7°Giorno che avendo stipulato l’Intesa, attendono che sia presentato in Parlamento il relativo disegno di legge di approvazione. A questa alleanza partecipa anche l’Unione Buddhista Italiana.

Tra le iniziative per spingere in tal senso l’azione del Governo è stata avviata una campagna che si prefigge l’obiettivo di raccogliere la firma di quanti hanno a cuore il problema, in sottoscrizione dell’appello per chiedere la presentazione dei disegni di legge.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.coalizioneintesereligiose.it/ ove è possibile anche, registrandosi, sottoscrivere l’appello.




permalink | inviato da jangtsethoesam il 25/1/2009 alle 20:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 gennaio 2009

BUDDHA della MEDICINA




permalink | inviato da jangtsethoesam il 21/1/2009 alle 21:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 gennaio 2009

Martedi 20/01/2009

 alle ore 19.00 presso il nostro
Centro, in sostituzione degli insegnamenti, ci sarà l'offerta
dello TZOG




permalink | inviato da jangtsethoesam il 19/1/2009 alle 21:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 gennaio 2009

TASCHI JANGTSE un omaggio a Taranto "dove ti svegli la mattina e respiri la diossina"

,
Francesco Crisanti é il giovanissimo autore di questa semplice
ma efficace e colorata rappresentazione grafica.
                                                                                            Le foto invece sono della bravissima
                                                                                            Gianna Tarantino, sempre presente agli
                                                                                            importanti appuntamenti, che vogliono  lasciare meritevoli passaggi.


La frondosa e verde chioma di questo giovane leccio di 15 anni,
ben s'intona all'azzurro cielo, le bianche nuvole sussurrano un
un lieve passaggio, quasi a voler presagire un tempo sereno in
sintonia con la gru, ormai divenuto un amaro simbolo dalle
nostre parti.
Giorno della Befana, la rossa calza abbracciata all'albero é vuota,
la sua forma ricorda quella dello stivale italico.
Certamente non é vuota in senso di carestia o di avarizia,
si spera invece che possa riempirsi di cose che contano veramente,
di lavoro dignitoso...per esempio

ma sopratutto di salute. Come l'immagine di questo albero, fiero,
combattivo, con il colore rosso della passione, come il colore di
un essere vivente.
Alle h.10.00 di ieri mattina, giorno delle' Epifania, puntuale ci attendeva
nella bellissima piazza Castello, quest'albero comprato in un vivaio di
Martina Franca, insieme al suo testimone, il naturalista, entomologo,
Valentino Valentini e Coordinatore del Comitato Spontaneo per il rimboschimento
della città di Taranto.


E c'era anche il Ven. Ghesce Namgyal, accompagnato dal Presidente dell' Istituto Jangtse Thoesam, Piero Vinci.
L'albero é stato donato alla città di Taranto, ai suoi abitanti, é stato offerto al primo cittadino,
Dr. Ippazio Stefàno.
(nella foto a sinistra di GhesceLa,
il Sindaco, a destra, il Prof. Valentini.)
Molti rappresentanti delle associazioni erano ancora in vacanza, fuori città,
altrimenti saremmo stati senz'altro più numerosi.
Presenti all'evento denominato "Befana Verde", Sebastiano Romeo, Assessore
all' Ambiente, Mario Penuzzi Assessore alle Politiche Sociali, il Presidente della
Circoscrizione Tamburi, Egidio Ditono, i Consiglieri: Caterina Disto,
Cristian Scardicchi e Giovanni Cito, il Dottor Forestale: Vito Crisani,
il Presidente dell'Amiun Gino Pucci, Franco Cannata rappresentante dell'Isola Verde.
Ora é compito delle istituzioni...

...il progetto verde di rimboschimento é partito dagli amanti della natura, ricordiamo, che questo progetto é appoggiato anche dal naturalista Prof. Franco Tassi pioniere dell'ecologia in Italia, si é cercato di sensibilizzare la popolazione attraverso le varie associazioni ambientalistiche presenti sul territorio, si é fatto pressione alla giunta Comunale, che ha risposto positivamente sino a chiedere e ottenere  finanziamennti alla Regione Puglia.
Auguriamoci che Taranto diventi una città pilota dell'urbanizzazione verde.
Si é svolto quindi in segno di buon auspicio una piccola festa, intorno al capostipite, il
primo di una lunga serie di alberi.
Marisa, Maira, Calogero e Alfonsina hanno improvvisato una pizzica,
la nostra antica danza sciamanica, accompagnati magistralmente dal
tamburello di Sabino. (Scopriremo e aggiorneremo quanto prima i
cognomi di questi bravi artisti) (Così come comunicheremo anche i nominativi
delle associazioni che hanno dato vita al dinamico comitato).
L'attirce Roberta Fiordiponti ha recitato con dedizione una poesia di Lia
D'Arcangelo "L'altrataranto" e "Un vecchio appunto" di Sergio Caproni,
emozionando i presenti.


Dopo questo culturale e festoso intrattenimento siamo andati al rione Tamburi, dove l'albero é
stato piantato nell'aiola antistante la Cicoscrizione di quartiere, alla presenza di una piccola e
contenta folla.

Dopo che l'albero finalmente é stato aiutato ad affondare le sue radici, il Ven. Ghesce Namgyal
ha pregato perché Tashi Jangtse (questo é il nome tibetano datogli da GhsceLa, significa "auguri
a un essere molto elevato").

Che tutto questo, il sogno di una Taranto vestita di verde, possa avverarsi,
ci sono cause e condizione che ciò avvenga, con la speranza, che gli alberi,
nostri amci possano arrecare beneficio all'aria altamente inquinata.
Dedichiamo i meriti accumulati a tutte le persone che si sono gravemente
ammalate a causa delle malsane condizioni ambientali.
La città di Taranto e dintorni si é tristemente sacrificata in tutti questi anni,
ancora sta tragicamente pagando.
Ci svegliamo e respiriamo diossina si recita dalle nostre parti, che in un vicino
futuro questa emergenza possa avere fine, che possiamo respirare invece il
salutare e dolce verde dei lecci.
Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo verde evento.

Concludiamo con questa ultima e bellissima foto, che ci riporta
a un albero di Natale, a un albero di luce, auguriamo a tutti
un luninoso 2009.


2 gennaio 2009

IL Prof. Valentino Valentini ci tiene a far sapere, che é onorato della virtuosa presenza di GhesceLa all'importante manifestazione del 6 Gennaio 2009

 

IL COMITATO SPONTANEO PER IL RIMBOSCHIMENTO DEGLI ALBERI DELLA CITTA’ DI TARANTO


invita gli abitanti di Taranto

a partecipare all’importante manifestazione ecologista: BEFANA VERDE

Un giovane albero di leccio sarà donato a questa città, così drammaticamente provata dall’inquinamento, passerà dalle mani del Primo Cittadino, Dr. Ippazio Stefàno, alle h. 10.00 del 6 Gennaio 2009.

Appuntamento a Palazzo di Città, sarà bello esserci, essere in tanti, per accogliere il “capostipite”, il primo di una lunga serie.

L’albero sarà piantato al rione Tamburi, al quartiere più martoriato della città.

Il Venerabile Ghesce Namgyal benedirà l’albero, in segno di buon auspicio, dedicando i meriti soprattutto alla guarigione di coloro, che a causa dell’inquinamento si sono gravemente ammalati.

Vi invitiamo a partecipare all’iniziativa e a diffonderla, perché un gesto simbolico si trasformi in possibilità concreta, perché il sogno di una città vestita di verde si realizzi.

Grazie!!!

Visita la pagina del Comitato Spontaneo del Rimboschimento della città di Taranto su Facebook
http://www.facebook.com/group.php?gid=103295615437&ref=ts

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
"Il Mandala Risultante"
EVENTI
NEWS
brochure
INIZIAZIONI
interviste
Ritiri
interventi
spettacolo "TRIKAYA"
video & foto
corsi
conferenze
"Insieme per la Birmania"
corso di meditazione
mass media
S.S. il Dalai Lama
CERIMONIE
Sonam Cianciub
Insieme per l'Ahimsa
FREE TIBET
PREGHIERA
OLUS
VESAK
Appelli
programmi
CO.RI.TA

VAI A VEDERE

http://www.dalailama.com/
Jangtse Thoesam su Facebook
sito Jangtse Thoesam
Monastero di Gaden
Samantabhadra ( Roma )
Maitri ( Torino )
Jang Chub ( Bergamo )
Monastero di Pomaia
Geluk
Tibet & buddhismo in Italia
associazione Italia-Tibet
associazione U.B.I.
la_casa_della_gentile_disciplina
il Sentiero del Tibet
EWAM
motore di ricerca di siti buddhisti nel web
AMECO
http://www.dossiertibet.it/
Asia olus
Bodhi Path



SIAMO SOLIDALI CON IL POPOLO TIBETANO E ADERIAMO A TUTTE LE MANIFESTAZIONI PACIFISTE
ASSOCIATO ALLA GADEN JANGTSE FEDERATION-EUROPE

         
     
    (Chan Tze Tosam, l'unico centro
del sud d'Italia con un Lama residente)
ISTITUTO BUDDISTA MAHAYANA
      ( associato all' U.B.I. )   
   
         
     GUIDA SPIRITUALE:
IL VEN.GHESCE
THUBTEN NAMGYAL (dal 1998)

ascolta il mantra 

Tibet & Buddhismo italiano
 http://www.padmanet.com/

VIALE KENNEDY,15 LITORANEA SALENTINA
74020 LEPORANO-TARANTO
tel/fax: 0995334040
e.mail: jangtsethoesam@liero.it
sito:http://www.padmanet.com/ctt/default.htm     

Sul sito web troverete le informazioni
riguardanti il Maestro, il Centro stesso,
il programma, le adozioni a distanza a
beneficio dei tibetani che, come saprete
è un popolo profugo; sul sito troverete,
inoltre, una mappa che indica la precisa
posizione di dove ci troviamo.

 S.S. il XIV Dalai Lama Tenzin Ghyatso
(Oceano di Saggezza)


I MAESTRI DI GADEN CHE
HANNO UNA RELAZIONE
CON IL CENTRO DI GANDOLI

da sinistra verso destra i Venerabili Ghesce: Lobsang Sherab,
Thubten Namgyal, Sonam Gyaltsen e Sonam Cianciub
 il Ven. Lobsang Sangye
 e l'indimenticabile
Ghesce Ciampa Ghyatson, che é stato il primo Lama a
dare Insegnamenti nella città di Taranto

La bandiera tibetana sventola insieme a quella europea italiana
e tarantina (25 Aprile 2008)






Il primo centro Jangtse Thoesam (Chan Tze Tosam)
in Via Orazio Flacco, fondato dal Ven. Ghesce Sonam Cianciub
(anno 1997)

CERCA