Blog: http://jangtsethoesam.ilcannocchiale.it

Due belle persone a confronto

Stamattina il Venerabile Ghesce Namgyal ha incontrato
il Sindaco di Taranto, Dottor Stefàno Ippazio.
L’incontro ha avuto luogo a Palazzo di Città
alla presenza dell’Assessore alla Cultura, la Prof.ssa Angela Mignogna.
                                      
                                                                    ( foto di Lorenzo Di Pierro ).

Appena arrivati ci siamo imbattuti in una piccola folla di persone che sono state licenziate, desideriamo pertanto dedicare l’avvenimento di quest’oggi alle persone che molto facilmente perdono il lavoro e che hanno una mente afflitta da molte preoccupazioni.
Che l’incontro tra GhesceLa e il Sindaco possa essere di buono auspicio per questa città tormentata da tantissime difficoltà.
Ghesce Namgyal ha voluto conoscere il Dottor Stefàno perché è rimasto colpito dalla sua condotta virtuosa, ha voluto pertanto congratularsi e augurare a lui e ai suoi collaboratori una buona amministrazione, perché porti beneficio a questa città che da nove anni lo ha amorevolmente accolto.
E’ stata una cerimonia semplice ed emozionante, Ghesce Namgyal ha voluto offrire al Sindaco e all’Assessore la tradizionale kata ( sciarpa ) tibetana, al Dottor Stefàno e simbolicamente all’intera cittadinanza è stato fatto dono di una piccola tangka ( immagine, dipinta o ricamata su tessuto, che può essere facilmente arrotolata e trasportata ) raffigurante gli 8 Simboli di Buon Auspicio,  inoltre è stato fatto dono di un immagine del Mandala della Compassione che recentemente è stato realizzato a Taranto con il patrocinio della Provincia.
Inoltre è stato donata anche l’immagine del Buddha della Medicina, un omaggio alla professione di medico che il Sindaco svolge, le relative sabbie dei Mandala della Compassione e del Buddha della Medicina, sono state donate anche alcune pillole preziose che, sono la medicina di Buddha, che servono a purificare sia il corpo che la mente dalle interferenze negative.
Il Primo Cittadino si è mostrato oltre che cordiale, visibilmente interessato alla cultura tibetana, ha offerto la sua disponibilità verso la causa di questo popolo che da tantissimi anni, nonostante l’esodo e le persecuzioni, porta in tutto il mondo la bandiera della pace.
Simpaticamente ha chiesto alla traduttrice dell' Istituto Jangtse Thoesam, Deborah Vasco, quale fosse il gesto più tradizionalmente affettuoso nel mondo buddhista, una volta saputo sia lui che la signora Mignogna l’hanno voluto mettere in pratica, a turno hanno poggiato la loro fronte sulla fronte del Lama, questo ha suscitato ilarità nei presenti, abbiamo colto un senso di sacralità nel fallimento degli scatti fotografici, quasi a voler restare un gesto di intimo rifugio.
E’ stato tutto molto bello, vibrava un’aria familiare e gioiosa, come potete vedere da queste immagini.
Noi praticanti siamo davvero molto lieti che la casa della città di Taranto si sia aperta e abbia accolto Ghesce Namgyal che da anni opera in questo territorio e non solo, perché si trasformino e si rasserenino le menti di coloro che lo desiderano.
T
utti abbiamo diritto ad essere felici, ad evitare la sofferenza ma per questo raggiungimento è necessario ragionare e comportarsi secondo un criterio morale.
Ringraziamo l’amabile Sindaco e soprattutto la gentile signora Angela Mignogna che ha reso fattibile l’evento.


( Le notizie riguardanti gli 8 Simboli di Buon Auspicio sono state tratte dal sito: http://www.alkaemia.it/ )

Pubblicato il 3/7/2007 alle 21.44 nella rubrica EVENTI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web